Hotel di lusso a Catania? Provate Zash: casa, boutique, residenza charmant


case di lusso catania
La dimora charmant si chiama Zash
Ci sono occasioni in cui un hotel di lusso è un vezzo e un vizio che bisognerebbe concedersi. Perchè ti gratifica, rende unìoccasione memorabile o molto più semplicemente, ti permette davvero di “staccare” dalla routine e regalarti una pausa memorabile. Non importa se si è avvezzi al backpacking e al tour degli ostelli o al giro cantine degli hotel più lussuosi. Esistono dei posti che sono semplicemnte altro: più che una dimora, un’esperienza. Con Zash è stato amore a primo scatto: una dimora anni trenta, facciata rossa e finestre ad arco.e quell’allure che sa di casa. Intendo, Casa mia, ciò che più direttamente ricollego al fascino dei luoghi dove sono nata ovvero la zona ionica della Sicilia.

E’ come se questo ambiente fosse uscito da una storia di Luigi Pirandello: uno, nessuno, centomila ambienti diversi. Un esempio? Un antico palmento dalle grandi volte a crociera, in cui avveniva la pigiatura dell’uva con l’utilizzo del torchio per la preparazione del mosto e una cantina in pietra lavica dove veniva conservato il vino. Ma non solo. Accanto ai tre fabbricati “rurali”, un ambiente sorprendente: bianco e con pareti trasparenti sull’agrumeto così come concepito dall’architetto Antonio Iraci.L’architettura è avveniristica: doghe di legno di rovere o resina bianca per i pavimenti, pietra lavica per i rivestimenti, pezzi di design contemporaneo per luci ed arredo. Il resto? Ammiratelo nella nostra gallery, poi, magari, andate a scoprirlo di persona. Per info visitate il sito ufficiale.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...